Dieta del pomodoro, per la salute e la pelle

E’ in estate che i pomodori raggiungono il massimo della loro maturazione e produzione. Un alimento ideale sia per la bellezza della nostra pelle che anche per la salute, come ha dimostrato ancora una volta una recente ricerca medica sviluppata dagli esperti inglesi dell’Università di Newcastle.

Una ricerca medica conferma che il licopene aiuta a non rovinarsi sotto il sole

pomodori

Hanno analizzato venti volontarie di età compresa fra i 21 e i 47 anni, suddivise in due gruppi.
Per 12 settimane le donne del primo gruppo hanno assunto ogni giorno cinque cucchiai di passata di pomodoro con olio d’oliva, mentre il gruppo due ha assunto solo olio d’oliva.

E nello stesso periodo di sono sottoposte entrambe a sedute di raggi solari, evidenziando come le donne che hanno assunto regolarmente la passata avevano una pelle meno arrossata rispetto alle altre.

Un effetto dovuto al licopene, presente in massa nei pomodori ed essenziale come filtro solare: aumentarne il consumo infatti aiuta la pelle a non arrossarsi e migliora la produzione di pro collagene, ossia il precursore del collagene che aiuta ad aumentare l’elasticità cutanea. Inoltre il pomodoro è composto per quasi la totalità del suo peso da acqua, quindi è ideale per perdere peso e reidratarsi. In più ha solo 17 calorie ogni 100 grammi, è ricco di potassio, così come di vitamina C e vitamina A.
Ecco quindi una dieta da 1.300 calorie a base di pomodoro. Lunedì a colazione thé verde con un cucchiaino di zucchero, tre biscotti integrali e a metà mattina 200 gr. di albicocche. A mezzogiorno

Insalata con 100 gr. di peperoni, 50 gr. di pomodori, 50 gr. di cipolla, 200 gr, di carote grattuggiate, 200 gr. di melone. Nel pomeriggio una mela e la sera crema di zucchine e patate, 150 gr. di spiedini di pesce, insalata mista con lattuga, pomodori e ravanelli. Il secondo giorno stessa colazione e spuntino, mentre a pranzo 50 gr. di pasta fredda con tonno e pomodoro, insalata verde con un peperone. Nel pomeriggio 150 gr. di nespole e la sera bistecca ai ferri, insalatina con cipollotti e pomodori.

Mercoledì dopo colazione e spuntino, a mezzogiorno 50 gr. di penne al pomodoro, un uovo strapazzato con le zucchine, insalata di lattuga e pomodoro. Una pera al pomeriggio e per cena minestrone di verdure miste, 150 gr. di nasello al vapore, insalata di carote e zucchine. Il quarto giorno a pranzo 50 gr. di fusilli alle melanzane, insalata con 50 gr. di gamberetti, pomodori e 50 gr. di fagioli, insalata verde e peperoni. La sera invece insalata di polipo, 20 gr. di fagiolini e patate e una bella macedonia con una pallina di gelato.
Al venerdì per pranzo 50 gr, di insalata di riso, 100 gr, di insalata di pollo e insalata di insalata di lattuga e pomodoro. Dopo le nespole al pomeriggio, a cena bruschetta con 50 gr. di pane, 70 gr. di pomodori, origano, basilico, insalata verde mista e 150 gr. di melone. Sabato a pranzo 50 gr, di pasta alle zucchine, insalata con 30 gr di salmone affumicato, pomodori e lattuga, 200 gr, di carote grattugiate, mentre a cena passato di verdura anche tiepido, verdure grigliate (100 gr, di melanzane, peperoni, zucchine). Infine l’ultimo giorno a pranzo 50 gr. di tagliatelle ai peperoni, insalata di cannellini e carote al vapore, insalata di pomodori e rucola. Infine a cena una pizza margherita e un frutto.

 

Lascia un Commento

*